• Nuovo

Test S1

0,00 €
IVA incl.

Miscela di sali per il riequilibrio minerale dell’acqua destinata all’acquario di piante.

Quantità
Non ci sono abbastanza prodotti in magazzino

  • Acquisti sicuri; protetti da protocollo SSL/TLS Acquisti sicuri; protetti da protocollo SSL/TLS
  • Spedizioni rapide con corriere espresso Spedizioni rapide con corriere espresso
  • Restituzione possibile (leggi le regole di reso) Restituzione possibile (leggi le regole di reso)

PhytaGen S1 Planta è una miscela di sali per il riequilibrio minerale dell’acqua destinata all’acquario di piante.

Partendo da acqua demineralizzata (ad esempio da osmosi o resine scambiatrici di ioni), PhytaGen S1 Planta permette di ottenere un’acqua ideale per la coltivazione delle piante acquatiche in maniera molto semplice.

PhytaGen S1 Planta ricostruisce contemporaneamente la durezza totale (generalmente misurata in dGH) e l’alcalinità (generalmente misurata in dKH), portandole entrambe su valori ideali.
Apporta inoltre una dose di Potassio tale da non aver bisogno di ulteriori integrazioni (sconsigliate).

Composizione percentuale

composizione percentuale


Peculiarità di PhytaGen S1 Planta

Con l’uso di PhytaGen S1 Planta ai dosaggi consigliati (3 grammi ogni 10 litri) si ha la certezza che tutti i cationi e gli anioni indispensabili siano presenti in quantità e rapporti reciproci ideali per l’ acquario di piante, ottenendo in particolare i vantaggi seguenti:

Conduttività
Si assesta su un valore molto basso (circa 380 µSiemens/cm).
Cosa questa molto importante in un acquario di piante (vedi dettagli sotto).

Alcalinità
Viene portata al valore di 4 dKH.
Questo valore di KH, congiuntamente alla corretta concentrazione di CO2 disciolta (che in una vasca di piante dovrebbe essere mantenuta tra 15 e 30 mg/l), permette di tamponare il pH nel range 6,6-7,0 (per via della relazione tra alcalinità, pH e quantità di CO2 disciolta).
Questo è importante poiché un valore di pH tra 6,6 e 7,0 risulta a sua volta ideale al fine di mantenere la corretta attività dei chelanti e degli oligoelementi introdotti.

Potassio
Si raggiunge una concentrazione di potassio ottimale (39 mg/l) tale da impedire carenze anche sulle piante più delicate e tale, con regolari cambi d’acqua e nel pieno rispetto del protocollo, da non richiedere integrazione specifica (anzi sconsigliata).

Cloruro
L’anione cloruro viene mantenuto su concentrazioni basse (6,2 mg/l). Cosa questa che, pur mettendo al riparo da carenze di questo microelemento, stimola la pianta a bilanciare i cationi interni non attraverso l’anione cloruro ma attraverso la sintesi di acidi organici e l’utilizzo dei loro anioni, che giocano un ruolo importante nell’assorbimento, traslocazione ed utilizzo dei microelementi.

Calcio e magnesio
Vengono forniti in quantità ideale (35 mg/l e 9.3 mg/l rispettivamente) e reciprocamente bilanciata (rapporto di circa 3,8:1).

Zolfo
Lo zolfo viene mantenuto su un valore sufficientemente alto (30,6 mg/l come zolfo e 91,8 mg/l come solfato), vista la grande importanza che questo meso-elemento riveste nella nutrizione vegetale (spesso considerato come il quarto macro elemento).

Sodio
Il sodio viene mantenuto a ZERO (vista l’inutilità di questo elemento in un acquario di piante).


Conservazione

S1 Planta è solo scarsamente igroscopico e non dà quindi grossi problemi nella conservazione.
Ad ogni modo è sempre consigliabile custodirlo con il sottotappo ermetico inserito ed in un ambiente non umido.

Qualora dovesse per un qualunque motivo inumidirsi, potrà essere riportato alla sua consistenza originale mantenendolo per qualche giorno nel suo barattolo aperto all’interno di un frigorifero ventilato.

Nessuna recensione per il momento.

Prodotti correlati

(Ci sono 5 altri prodotti nella stessa categoria)